DIDJERIDU ITALIA è un marchio creato nel 1997 che ha prodotto la musica presente in questo sito.

L'avventura nasce con il primo cd "Passi" ispirato allo spettacolo omonimo e via via tutte le iniziative nate da questo ambizioso progetto.

 

Nel 1999 DIDJERIDU ITALIA entra a far parte di AudioCoop (l'associazione italiana per il coordinamento delle etichette indipendenti italiane) e presenzia con piacere ogni anno al MEI (Meeting Etichette Indipendenti) di Faenza.

-

I brani realizzati e prodotti negli anni sono stati presi in considerazione da realtà come Demo RAI Radio1, Grammelot RAI Radio3, Caterpillar RAI Radio3, RadioMonteCarlo, Match Music, DVD Motociclismo Fuoristrada, Musica&Dischi, World Music, Suonare News, Traditional Arranged, Strumenti Musicali, Prove Aperte, Buddha Style Music Cafè, Vitaminic, numberonemusic.com, topmusical.com, mp3.it, musicisti.it, attikmusic.it, musicclub.it, oltreilsuono.com e altri.


Guarda le pagine 1 e 2 delle collaborazioni
e di alcuni eventi 2001 / 2002 / 2003 / 2004 / 2005 / 2006 / 2007 / 2008 / 2009 / 2010
/ 2011 / 2012


COLLABORAZIONI. Finora si sono cimentati in un confronto teatrale/musicale per brevi apparizioni, jam session o per collaborazioni costanti, i seguenti artisti: il cantautore Gianmaria Testa, l'attore Giuseppe Cederna; il cabarettista Paolo Rossi; l'attore Marco Paolini; le attrici Debora Mancini e Ancilla Oggioni; l’artista e creativo della luce Richi Ferrero.

ARTISTI ETNICI: il violinista e polistrumentista Sergio Caputo; gli Oggitani; il flautista Dino Pelissero; il percussionista Lorenzo Gasperoni; il polistrumentista Roberto Zanisi; il cantante Arsene Duevi e il Coro "Gudu Gudu"; il percussionista Tete De Silveira; il batterista e percussionista Gennaro Scarpato (band di Edoardo Bennato); il suonatore di didjeridu Tannì Walter Mandelli; la ricercatrice Monica Smith; il percussionista Gilson Silveira; il percussionista Luis Cashis; il conguero cubano Ferdinando Chiquitico Despaigne; il chitarrista brasiliano Roberto Taufic; la cantante Simon Papa; il dj Charlie Frascà; l'organettista Filippo Gambetta; il bassista Ezio Salfa; il maestro di capoeira Toni Santos; il batterista Riccardo Serra (Lou Dalfin); il tablista indiano Nihar Mehta; il violinista e chitarrista carlofortino Mario Brai (Marenostrum); i Dunumba Afro Percussion; il gruppo tradizionale La Tarantola; il musiscultore Rudi Punzo; il flamenchero Josè Salguero; il flamenchero Dario Carbonel; il fisarmonicista sardo Sandro Fresi; il suonatore di launeddas Andrea Pisu; il Dj Ciaffo; il percussionista Max R.F. Andreo; i visionari Vj Borderline; la danzatrice Gaia Dunya Rai; il polistrumentista Ciro Buttari; il chitarrista e polistrumentista Jayadeva; l'armonicista Alberto Varaldo - il percussionista Claudio Airaudo - il chitarrista Cico Moreno - il bassista Luca Storero - il tablista Maurizio Ibidi - il sitarista Michele Campanella - il saxofonista Paolo Porta; il percussionista e violinista Mauro Durante; il tastierista Frank Polacchi; il percussionista Tafà Seck; il percussionista Magatte Dieng; la percussionista Raquyi Danziger.

ARTISTI JAZZ: il compositore contemporaneo Igor Sciavolino; il saxofonista Diego Borotti; il sassofonista Carlo Actis Dato; il clarinettista Piero Ponzo; il sassofonista e compositore Gianluigi Trovesi; il batterista Fiorenzo Sordini; il fagottista Rino Vernizzi; il batterista Enzo Zirilli; il tastierista Alberto Marsico; il contrabassista Federico Marchesano; il trombettista Ivan Bert; il chitarrista Gigi Venegoni; il sassofonista Alessandro Cerino; il trombettista Giovanni Falzone; l'arpista Genni Tommasi; il chitarrista Federico Petroni; il polistrumentista Giulio d'Agnello; il pianista Fabio Bottaini; il batterista Angelo Ferrua; il contrabbassista Guido Zorn; il tastierista e compositore Marco Cimino (Doctor Jazz); il tastierista e dj Giancarlo Cagliero (Doctor Jazz); il contrabbassista Enrico Fazio; il batterista Claudio Fossati; la cantante Ginger Brew.

ARTISTI POP E ROCK: il chitarrista virtuoso australiano Tommy Emmanuel; i zappiani Ossi Duri; il chitarrista e cantante Luca Morino e il fisarmonicista Fabio Barovero (Mau Mau); il flautista Toti Canzoneri; la cantante rock and blues Dana Fuchs; la Dj Stefania Morabito; la cantante Giovanna Gattuso; il chitarrista e cantante sardo Gesuino Deiana; il chitarrista Marcello Vitale; Edoardo Bennato (a Torino).

ARTISTI CLASSICI: la pianista australiana Wendy Morrison; il pianista Saul Beretta; l'organista Federico Andreoni; il violoncellista Giorgio Casati; il pianista Andrea Zani; la violoncellista Naomi Berrill; la cantante Hyun Joo Cho; l'Orchestra Sinfonica del SERMIG; l'Orchestra da Camera Italiana diretta dal Maestro Accardo; il chitarrista classico Maurizio Colonna; la compositrice Luciana Bigazzi; la compositrice Delilah Gutman.

(nel mucchio a Milano nel 2003 per "Appunti Partigiani" insieme a vari artisti fra cui Natalino BALASSO, Enrico BERTOLINO, Mario BRUNELLO, Vinicio CAPOSSELA, Lella COSTA, Claudio FASOLI, Fabio FAZIO, Davide FERRARIO, Paolo HENDEL, Daniele LUTTAZZI, Luca MORINO (Mau Mau), Flavio OREGLIO, Moni OVADIA, PALI E DISPARI, Sante PALUMBO, Marco PAOLINI, Diego PARASSOLE, Piero PELU', Ottavia PICCOLO, Fernanda PIVANO, Paolo ROSSI, Gino STRADA, Vincenzo ZITELLO, MERCANTI DI LIQUORE, STORMY SIX e altri...)

PAPI MORENO. Dopo aver lavorato nella ditta edile di famiglia, aver studiato per due anni teatro di movimento (scuola Lecoq) e aver lavorato in ambito teatrale nello stesso periodo, si è dedicato alla grafica. Per 13 anni ha portato avanti la sua agenzia a Torino e in seguito ha diretto per due anni parecchie produzioni fotografiche a Milano nel settore estetico fino al momento in cui ha incontrato il didjeridu.

Suonatore di didjeridu, lavora in spettacoli di teatro e si esibisce in concerto solo o in contaminazioni che variano nel genere. Fa del didjeridu un uso musicale, suonando con il proprio bagaglio personale di tecnica e spontaneità. Tiene conferenze e workshop.

Ha fondato nel 1997 DIDJERIDU ITALIA, marchio indipendente per la musica del didjeridu.
Ha creato il suo Atelier a Torino nel 1998, scuola di ricerca sui suoni del didjeridu e sugli armonici vocali.

Inizia l'avventura musicale lavorando nelle vie di molte città e partecipando a svariati festival di teatro di strada e buskers fra i quali: Linzer Pflastespektakel (Linz, Austria) - AstiTeatro (Asti) - Festival del Didjeridu 2001 (Cavour, Torino) - NovaraStreetFestival (Novara) - Ferrara Buskers (Ferrara) - Sounds From The Wood (Pragelato, Torino) - Suoni Virtuosi Dal Mondo 2001 (Benevagienna, Cuneo) - Dall'isola, dell'isola, di una penisola (Carloforte, Cagliari) - Festival buskers di Schio (Vicenza) - Festival Teatro di Strada di Bassano (Vicenza) - Massa Fermana (Macerata) - Castel Trosino (Ascoli P.).

Nel 1998 introduce il didjeridu nello spettacolo di mimodanza "PASSI" replicato in numerose piazze e festival di strada.
Nel frattempo incide il cd "Passi" con il sostegno di Gigi Venegoni e di Marco Cimino (Didjeridu Italia 1999 - MAP 2000).
Ha scritto e prodotto il libro/metodo: Didjeridu, lo strumento a fiato degli aborigeni australiani (Coedizionze CET Editore - 2000).
Ha fondato il duo Papi&Tannì nel 2001 insieme a Walter Mandelli (Milano) e prodotto il CD "In the beginning" (Didjeridu Italia 2001).
Nel 2002 entra a far parte della compagnia Musicamorfosi (Milano) con il progetto teatrale "Orizzonti Australi" di Saul Beretta, vincitore del primo premio assoluto del concorso KAMERTON SPOLTORE MUSICA 2003' - Provincia di Pescara (Assessorato alla Cultura) - Regione Abruzzo (Servizio Promozione Culturale).
Ha fondato a Milano il gruppo Triad nel 2002 insieme a Walter Mandelli e Gennaro Scarpato (batterista di Edoardo Bennato) e prodotto il CD "Didjedrum" (Didjeridu Italia 2002).
In seguito fonda il gruppo Parallelo Zero nel 2003 insieme a Walter Mandelli, Gennaro Scarpato e Ezio Salfa e prodotto il CD "World Tour Live" (Didjeridu Italia 2003).
Ha fondato "AcousticDuo" nel 2004 insieme a Monica Smith e prodotto il CD "SWEET, Acoustic Ambient Music" a Torino.

Nel gennaio 2004 ha suonato in Vaticano in presenza di Papa Wojtyla, sala PaoloVI (sala Nervi), insieme all'Orchestra del Sermig, Arsenale della Pace (Torino), in occasione di una messa cantata dedicata a Lui.
Nel 2005 ha partecipato all'Opera Musicale "Dal Basso della terra" dedicata a Papa Giovanni Paolo II diretta dal Maestro Salvatore Accardo con l'Orchestra da Camera Italiana e l'Assieme strumentale dell'Arsenale della Pace.

Ha fondato "AnticaMente" nel 2005 insieme a Ciro Bùttari e prodotto un intenso lavoro di ricerca e improvvisazione sintetizzato in una raccolta in tiratura limitata dedicata al concerto di Pomaia in occasione del MusicaStrada Festival.
Sempre nel 2005 entra a far parte dello spettacolo "Tra cielo e terra" ideato da Saul Beretta di Musicamorfosi (Milano).
Nel 2006 fonda il duo “More’N’Rupz” insieme a Rudi Punzo e alle sue sculture sonore, scarti urbani e industriali reassemblati in macchine che grazie al movimento indotto, producono suoni, in parte casuali, in parte predisposti.
Ha fondato il “PapiMoreno3D” nel 2007 un trio con Lorenzo Gasperoni e Roberto Zanisi a Milano.
Tra il 2007 e il 2009 si esibisce in più location in duo con Roberto Zanisi.
Nel 2008 fonda insieme a Massimiliano Andreo (MaxRF) e Paolo Giaimo (Dj Ciaffo) i "Garamanti Urbe" a Torino.
Nel 2009 collabora con la compositrice Delilah Gutman (Riccione/Milano) per il concerto "Universo in ascolto" (pianoforte e didjeridu).
Nel 2010 collabora con la compositrice e pianista Luciana Bigazzi facendo parte del suo CD "Magical Places". Contemporaneamente incide anche per un grande Maestro di chitarra classica quale è Maurizio Colonna e prende parte alla realizzazione del suo ultimo CD ‘The Secrets of the Soul’.
Nel 2011 è sul palco con Maurizio Colonna.
Sempre nel 2011 realizza con Diego Borotti "Hunt Calls" un concerto composto ed eseguito su commissione del “Festival Fiati“ del conservatorio G. Cantelli di Novara dove tiene dei Master Class su didjeridu e respirazione circolare.
Nel giugno 2011, con l'unione del flautista Dino Pelissero e dei Garamanti Urbe, nasce il progetto Garamanti di Confine, un viaggio musical visionario al quale partecipano VJ Borderline vincitori del Miami Winter Music Conference 2011, la danzatrice Gaia Dunya Rai e la Dj Stefania Morabito.
Nel 2012 si concentra sulla costruzione di didjeridu e sull'insegnamento tenendo seminari e workshop in varie città, oltre ad apparire in varie performance musicali e di concerto.
Conosce Raquy Danziger, tramite il percussionista Max Andreo, considerata una delle percussioniste più brave al mondo nel settore delle percussioni mediorientali e con loro partecipa alla "Notte della Darbuka".
All'inizio del 2013 pubblica la terza edizione del libro/metodo con CD didattico "DIDJERIDU, suonare un albero".

ALTRE PRESENZE.
Fa parte della compilation "Didjeridoo, Made in Italy" della Azzurra Music (2010).
Fa parte di due compilation australiane dove sono presenti alcuni fra i maggiori suonatori internazionali di didjeridu: "Didgeridoo Drum Dance" (Music Mosaic, Australia 2009) e "Didgeridoo Trance Dance II"(Music Mosaic, Australia 2006).
Fa parte di una compilation della Edel distribuita in esclusiva per iTunes Europa (2005).
Fa parte del CD "LAMPI "estratti dello spettacolo "Orizzonti Australi" al Teatrino di Villa Reale (Monza, 2004)
E' ospite sul CD "La mia Africa " di Arsene Duevi e sul CD "Jaiz" di Piero Ponzo (2002).
Fa parte del cd "SAMPLER I" della EthnoWorld (2002).


Ha suonato in Vaticano in presenza del Papa, sala PaoloVI (sala Nervi), insieme all'orchestra del Sermig, Arsenale della Pace (Torino), in occasione di una messa cantata dedicata a Lui.

(con l'orchestra in sala Nervi - il Papa visto dalla mia posizione - la sala con 10.000 persone)

Ha partecipato all'Opera Musicale "Dal Basso della Terra" dedicata a Papa Giovanni Paolo II diretta dal Maestro Salvatore Accardo con l'Orchestra da Camera Italiana e l'Assieme strumentale dell'Arsenale della Pace.

(il concerto all'Auditorium del Sermig con il Maestro Accardo, Torino)


(i White Cockatoo a Alba, CN - una recente foto inviata dai Wadumbah - Mark Atkins)

La sua ricerca con il didjeridu lo ha portato a incontrare e 'scambiare' esperienze sul suono con: il suonatore aborigeno Mark Atkins; il suonatore svedese Lars Wallin con il quale ha aperto una rappresentazione del gruppo aborigeno tradizionale White Cockatoo; il gruppo aborigeno australiano Wadumbah, accompagnandoli in una tourné italiana; il Lama Khemsar Rinpoche per il quale ha suonato in occasione di alcuni incontri; i Monaci Tibetani e le loro lunghe 'trombe' in metallo con i quali si è incontrato in varie occasioni; i dervisci rotanti 'Fana' e le loro musiche trance, partecipando un paio di volte all'ensamble dei musicisti durante le danze; Awahoshi Kavan e le sue Cristal bowls con la quale ha suonato ad un convegno; il tablista indiano Nihar Mehta, ospite nel suo atelier; il virtuoso chitarrista australiano Tommy Emanuel con il quale ha suonato per il Consolato Australiano. Ha nutrito esperienze personali in ambito sciamanico e olistico. In seguito il didjeridu lo ha portato a sperimentare l'uso del suono e delle vibrazioni in campo medico convenzionale e non convenzionale in collaborazione con medici allopatici e ricercatori della cosiddetta medicina alternativa. Propone da anni il massaggio sonoro.

Ha avuto contatti con realtÓ; australiane legate al didjeridu come Rripangu Yirdaki, Mainz Pty, Wandoo Didgeridoo, Yidaki-Doo Pty, Didjshop, Gondwana Gifts, Prodidjas Didgeridus, Aboriginal Fine Arts.

(il gruppo di dervisci "Fana" - Nihar Mehta - Tommy Emmanuel)


Home | Aborigeni | Biografia | Spettacoli | Novità | MP3 | Musica | Libro | eBook | Canto Armonico | Massaggio Sonoro | Vibrart | Didjeridu | Strumenti | Eventi | Link | Contatti | MySpace | PicselMusic

Realizzazione sito Moreno Papi